NewsletterLinkContatti
Italian - Italy
Home Archivi/sti in rete Le istituzioni in rete
Centro interuniversitario di studi veneti (CISVe)

Palazzo Minich - San Marco, 2940 - 30124 Venezia
tel. 041 2347596-597 - fax 041 2347599
[@] Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
[w] www.cisve.it

Direttore: Eugenio Burgio
Direttore Archivio "Carte del contemporaneo": Silvana Tamiozzo Goldmann

Il Centro nasce nel 1981 per iniziativa di Giorgio Padoan.

Il CISVe, unico organismo di ambito tri-regionale dedicato agli studi sul Veneto e sul Triveneto, è parte integrante dell'Università Ca' Foscari di Venezia e opera in stretta collaborazione con l'Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti di Venezia e con la Regione Veneto; ad esso afferiscono le Università di Padova, Verona, Trento, Udine e Trieste.
Oltre a favorire la ricerca sulla cultura veneta sia in Italia che nelle comunità di origine veneta all'estero, senza limitazioni cronologiche né disciplinari, il Centro si propone di promuovere la cooperazione fra docenti e ricercatori dei vari Atenei.

Patrimonio archivistico

Nel settembre 2006 il CISVe ha formalizzato la nascita dell'archivio "Le Carte del Contemporaneo", ideato da Francesco Bruni e da Silvana Tamiozzo Goldmann, con la prospettiva di accogliere per donazione lasciti autorevoli di autori contemporanei di area veneta.
Tra il 2006 e il 2009 il CISVe ha acquisito gli archivi di Ernesto Calzavara, Pier Maria Pasinetti e Armando Pizzinato.
Il Fondo Ernesto Calzavara (Treviso, 1907-Strà, 2000) è stato donato nel marzo 2004 dagli eredi, il nipote Marco e la moglie Pervinca Rizzo. Esso  raccoglie le carte del poeta, ed è composto da lettere, appunti manoscritti, autografi, varianti di poesie, fotografie, un'ampia raccolta di recensioni e articoli di giornali, studi e saggi sulla sua poetica. Catalogo del fondo, giornata di studi sul poeta (il 9 giugno 2006 a Palazzo Franchetti) e relativi atti hanno accompagnato la ricorrenza del centenario della nascita di Calzavara.

Risale al settembre 2006 l'acquisizione da parte del CISVe del Fondo Pier Maria Pasinetti (Venezia 1913-2006), donato poco dopo la scomparsa dello scrittore nel luglio 2006 dalle eredi veneziane, Loredana Balboni e Anna Ponti, e da quelle americane, Murtha Baca, Giovanna Zamboni Paulis e Francesca Santovetti. Accanto a una ricchissima corrispondenza italiana e internazionale, con alcuni dei nomi più significativi del mondo politico, letterario, artistico e cinematografico, il Fondo raccoglie scartafacci e stesure con varianti dei romanzi; conferenze e scritti critici legati all'insegnamento universitario alla UCLA di Los Angeles; articoli per testate giornalistiche italiane e americane; un repertorio fotografico composto anche da lastre e negativi di Emma Ciardi; una quarantina di registrazioni e bobine che documentano parte dell'attività di Pasinetti per cinema e televisione. Tra i materiali custoditi al CISVe vanno segnalati per la loro importanza quelli relativi a Francesco Pasinetti. Il Fondo è stato presentato in occasione del Convengo Internazionale "Le parentele inventate: letteratura, cinema e arte per Francesco e Pier Maria Pasinetti", tenutosi a Venezia nei giorni 3-5 dicembre 2009.

Il Fondo Armando Pizzinato (Maniago, 1910-Venezia, 2004), donato in parte dalla figlia Patrizia nell'aprile 2007, e in parte da Silvana Tamiozzo Goldmann nel giugno 2009, raccoglie, accanto ai carteggi con artisti e intellettuali del Novecento, alcuni schizzi, schemi per gli allestimenti delle mostre, appunti per conferenze e studi critici, materiali di studio per i propri cataloghi, volumi e una ricchissima varietà di pieghevoli-inviti per mostre. In occasione dei cento anni dalla nascita, nel 2010, è in previsione una giornata di studi in onore del pittore.

 
Fr den schnsten deutschen Porno Besuch porno filme diese Adresse.

Porno Caldo