NewsletterLinkContatti
Italian - Italy
Home Archivi/sti in rete Le istituzioni in rete
Istituto italiano per l'Africa e l'Oriente (Isiao)

Via Ulisse Aldrovandi, 16 - 00197 Roma
Telefono 06 328551 (ric. automatica) - Fax 06 3225348
[@] Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
[w] www.isiao.it

Presidente: Gherardo Gnoli; presidente onorario: Tullia Carettoni; vicepresidente: Gianluigi Rossi;
Direttore generale Umberto Sinatti
La Biblioteca è aperta al pubblico dal lunedì al venerdì: 9,00-13,00
martedì e giovedì : 9,00-17,00


L’Istituto Italiano per l’Africa e l’Oriente (IsIAO), è un ente pubblico non economico vigilato dal Ministero degli affari esteri. Sorto nel 1995 dalla fusione dell’IsMEO («Istituto italiano per il medio ed estremo Oriente», fondato nel 1933 da Giovanni Gentile) con l’«Istituto italo-africano» (IIA), l’IsIAO è presieduto sin dalla sua costituzione dal professor Gherardo Gnoli. L’Istituto, ponendosi al servizio della nazione, opera attivamente nel campo della promozione culturale al fine di propiziare rapporti sempre più validi e proficui tra l’Italia e i paesi dell’Africa e dell’Asia. In questi ultimi anni, l’IsIAO ha istituito centri di studio e di ricerca, organizzato mostre e conferenze, patrocinato convegni e seminari specialistici, edito riviste e pubblicazioni di riconosciuto valore accademico, finanziato importanti campagne archeologiche, istituito corsi di lingue e culture africane e orientali rivolti a un ampio pubblico, sottoscritto convenzioni e gemellaggi con analoghi enti accademici sia italiani che stranieri, realizzando tutto ciò con il concorso dei suoi soci e di un gran numero di esperti e docenti di formazione africanistica e orientalistica. Il contributo di carattere scientifico che l’IsIAO ha recato — e reca tuttora — a una più diffusa conoscenza dei vari aspetti (storici, linguistici, artistici, culturali, religiosi, etc.) delle civiltà affermatesi nel corso dei millenni nei paesi dell’Africa e dell’Oriente, testimonia di un impegno e di una dedizione costanti, nel solco della migliore tradizione della scuola africanistica e orientalistica italiana.
La sede unificata della Biblioteca dell’IsIAO, interamente progettata ed inaugurata il 4 aprile 2002, conserva i fondi librari delle biblioteche dell’Istituto Italo-Africano e dell’Istituto Italiano per il Medio ed Estremo Oriente. Il suo patrimonio, unico in Italia, consta di oltre centoventimila volumi, duemilacinquecento testate di periodici di cui cinquecento correnti, di raccolte rare e di pregio (manoscritti, silografie, antiche edizioni, carte geografiche, raccolte fotografiche etc.). Aderisce al Servizio Bibliotecario Nazionale (SBN), attraverso il Polo dell’Istituto della Enciclopedia Italiana e degli Istituti culturali di Roma, e offre qualificati ed efficienti servizi: prestito interbibliotecario, accesso ad internet da varie postazioni fisse, consultazione del posseduto librario con computer terminale predisposto, servizio fotocopie, lettore di microfilms, microfiches, uso di prodotti multimediali etc. La Biblioteca si articola in due sezioni, africana e orientale, rispettivamente eredi del patrimonio librario e documentario dell’IIA e dell’IsMEO.


Patrimonio archivistico

Fondi istituzionali:
• Istituto italiano per il medio ed estremo Oriente - Ismeo (1933 - 1995)
• Istituto italo-africano - Iia (1906 - 1995)

Fondi di persone:
• Giuseppe Tucci (1934-1978, fascc. 674)

Fondi fotografici e museali:
• Archivio fotografico della sezione africana
• Raccolte museali dell'Istituto italo-africano

 
Fr den schnsten deutschen Porno Besuch porno filme diese Adresse.

Porno Caldo