NewsletterLinkContatti
Italian - Italy
Home Archivi/sti in rete Le istituzioni in rete
Istituto italiano per gli studi storici

Palazzo Filomarino - via B. Croce, 12 - 80134 Napoli
Tel. e fax 081.5517159 - 081.5512390
[@] Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
[w] www.iiss.it


L'Istituto italiano per gli studi storici è stato fondato nel 1946 da Benedetto Croce e venne eretto in ente morale con decreto del Capo provvisorio dello Stato del 9/1/1947 n° 46. Come si legge nella Premessa al suo Statuto, redatta dallo stesso Croce, l'Istituto nacque col proposito di avviare i giovani, che abbiano già compiuto i corsi universitari e che avvertano una vocazione per gli studi storici, "all'approfondimento della storia nei suoi rapporti sostanziali con le scienze filosofiche della logica, dell'etica, del diritto, dell'economia e della politica, dell'arte e della religione, le quali sole definiscono e dimostrano quegli umani ideali e fini e valori, dei quali lo storico è chiamato a intendere e narrare la storia".
L’Istituto ha sede in Napoli, nel Palazzo Filomarino, a fianco della Fondazione Biblioteca Benedetto Croce.
Esso è stato presieduto, fino alla sua morte, da Benedetto Croce, poi da Raffaele Mattioli (1952-1973), da Maurizio Mattioli (1973-1986), da Giovanni Pugliese Carratelli (1986-1990), da Giovanni Spadolini (1991-1994), da Sergio Siglienti (1994-2002); attuale Presidente è Natalino Irti.. Primo Direttore dell'Istituto fu Federico Chabod (1947-1960), cui è succeduto Giovanni Pugliese Carratelli (1960-1986).
Per rispondere ai suoi scopi statutari, nel campo della formazione e della ricerca umanistica, l'Istituto mette a concorso borse di studio annuali Per rispondere ai suoi scopi statutari, nel campo della formazione e della ricerca umanistica, l'Istituto mette a concorso borse di studio annuali per giovani laureati italiani e stranieri; organizza corsi settimanali, seminari e conferenze; cura la pubblicazione di di cinque collane editoriali, distribuite dalla casa editrice Il Mulino: le monografie, di cui sono usciti 45 volumi; gli "Annali", giunti al volume XVI°, dove vengono raccolti i saggi dei borsisti; le "Ristampe anastatiche"; i "Testi storici, filosofici e letterari", e l'epistolario di Benedetto Croce.
La Biblioteca dell’Istituto (dichiarata di eccezionale interesse ai sensi della Legge 1.6.1939, n. 1089, con decreto del Ministero per i beni culturali e ambientali del 30.5.1997) consta oggi di oltre 100.000 volumi e 400 periodici correnti, di argomento storico, filosofico e letterario. Inoltre l' Istituto possiede gli archivi di Carlo Cantoni, di Fausto Nicolini e di Adolfo Omodeo: si tratta di un patrimonio di inestimabile valore per la storia e la cultura italiana del Novecento.


Patrimonio archivistico

Fondi di persone:
• Carlo Cantoni (corrispondenza e carte di lavoro);
• Nicolini (suddiviso in più sezioni, concernenti Fausto, Benedetto e Nicola, nonché gli avi Niccola e Giovan Battista)
• Adolfo Omodeo

 
Fr den schnsten deutschen Porno Besuch porno filme diese Adresse.

Porno Caldo