NewsletterLinkContatti
Italian - Italy
Home Archivi/sti in rete Le istituzioni in rete
ARSIAL - Agenzia regionale per lo sviluppo e l'innovazione dell'agricoltura del Lazio


Sede centrale: via Rodolfo Lanciani 38, 00162, Roma
Tel. 06/862731 - Fax 06/8603861 - Numero Verde 800601931
[@] Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
[w] www.arsial.it

Amministratore Unico: dott. Antonio Rosati
Direttore generale: dott. Stefano Sbaffi

L’Agenzia, sorta nel 1995, è un "Ente di diritto pubblico strumentale della Regione [...] esercita la propria competenza nell’ambito degli indirizzi politico-programmatori e delle direttive della Giunta regionale" (LL.RR. 2/95 e 15/2003).
Finalità:
- Promuove lo sviluppo e l’innovazione del sistema agricolo laziale, sostenendone il suo carattere multifunzionale, inteso quale allargamento delle competenze del mondo agricolo alla gestione degli agroecosistemi e dei servizi ai territori rurali.
- Opera per la valorizzazione delle componenti qualitative, economiche e sociali del sistema agricolo regionale.
Compiti:
Arsial è impegnata in via prioritaria per:
- Promuovere, applicare e diffondere le innovazioni tecnologiche di interesse agricolo e zootecnico al fine di migliorare l’efficienza economica delle imprese.
- Fornire assistenza e consulenza alle imprese per le problematiche economico-finanziarie.
- Promuovere e valorizzare le produzioni tipiche laziali con particolare attenzione al settore enogastronomico.
- Fornire assistenza e sostegno ai produttori al fine di ottenere il riconoscimento dei marchi di qualità per i prodotti agro-alimentari previsti dall’Unione Europea (DOP, IGP, STG).
- Tutelare la diversità biologica delle specie animali e vegetali provvedendo alla conservazione delle risorse genetiche a rischio di erosione.
- Garantire la sicurezza alimentare, con particolare riferimento alla diffusione degli organismi geneticamente modificati.
- Realizzare progetti di sviluppo agricolo compatibili con i programmi regionali di tutela ambientale.
- Assicurare la conservazione della fauna ittica nelle acque interne del territorio regionale.

Sono inoltre affidati ad ARSIAL la gestione dell’Osservatorio faunistico regionale, la vigilanza sugli organismi di certificazione previsti dalla legge sull’agricoltura biologica.

L’Agenzia cura infine, in collaborazione con l’Assessorato Agricoltura della Regione Lazio, la gestione del servizio integrato agrometereologico (SIARL) e assicura la gestione ad esaurimento dei beni della riforma fondiaria.


Patrimonio archivistico

Arsial, subentrando all’Ersal (Ente regionale di sviluppo agricolo del Lazio) nel 1995 ha di fatto ereditato parte consistente del patrimonio archivistico appartenuto precedentemente all’Ente Maremma e ancor prima all’Ente Maremma e Fucino e all’Ente per le bonifiche albanesi e parallelamente, anche se in misura ridotta, quanto appartenuto all’Opera nazionale combattenti. Una copiosa documentazione che a partire dagli anni ’30 con la creazione dell’Ente per le bonifiche albanesi permette di ricostruire una parte importante dell’opera di bonifica e di riforma fondiaria promossa dal governo italiano nel corso del XX secolo. Ma è soprattutto a partire dagli anni ’50 che l’intervento assume una particolare consistenza e gli sviluppi della Riforma fondiaria si intrecciano strettamente e inscindibilmente con le trasformazioni del paesaggio agrario e con l’assetto strutturale e sociale delle campagne laziali.
La costituzione dell’Archivio storico risale al 1997 quando Arsial, su sollecitazione della Soprintendenza archivistica per il Lazio, ne formalizza l’esistenza con propria deliberazione (23 aprile 1997, n. 175/CD). Due anni dopo si dà avvio ad una prima fase di riordino, curata da una società specializzata che provvede alla suddivisione e al riordinamento di una parte della documentazione in
archivio storico (1939 – 12 febbraio 1966) e archivio di deposito (13 febbraio 1966 – 31 maggio 2000).
Nel 2004, allo scopo di completare l’opera di riordino e di rendere fruibile anche all’esterno il proprio patrimonio documentario l’Agenzia ha deciso di aderire, in via sperimentale, al progetto "Archivi del Novecento", affidando al Consorzio BAICR un progetto di fattibilità per la ricomposizione del proprio archivio storico.

L’Archivio storico di Arsial conserva prevalentemente documenti relativi agli interventi di riforma fondiaria realizzati dall’Ente Maremma a partire dagli anni ’50. Tuttavia alcuni fondi risalgono al decennio precedente e testimoniano dell’attività sviluppata da istituzioni precedenti, a partire dalla costituzione dell’Ente per le bonifiche albanesi avvenuta nel 1939.

Un fondo a parte riguarda lo Stabilimento ittiogenico, sorto nel 1921 da una preesistente Stazione di piscicoltura creata nel 1895 per iniziativa del Ministero dell’Agricoltura e Foreste e confluito tra le strutture di Arsial solo nel 1995, dopo essere stato per quasi venti anni alle dipendenze della Regione Lazio.

Consulta la descrizione del fondo in Archivi del Novecento
 
Fr den schnsten deutschen Porno Besuch porno filme diese Adresse.

Porno Caldo